Sono le ore: 02:13 di 18 Feb 2020

|  Menù  | 

|  Strumenti  | 

|  Corsi E-Learning  | 

|  On-line  | 

Ci sono 51 visitatori e
0 utenti on-line

Sei un utente non registrato. Puoi loggarti qui o registrarti liberamente cliccando qui.

|  Contenuti  | 

|  Login  | 

 Nickname

 Password

 Ricordami


Non hai ancora un account?
Registrati subito.
Come
utente registrato potrai
cambiare tema grafico
e utilizzare tutti i servizi offerti.

 

 

In primo piano - Le news del Collegio

 
 
 
Ordinamento professionale.
.: Data Pubblicazione 28-Lug-2005 :: Letture:: 16963 :: Stampa solo questa pagina :: Stampa pagina con tutte le sottopagine:.

Art. 8

L'Albo stampato a cura del Consiglio, deve essere comunicato alle cancellerie della Corte d'Appello e dei Tribunali della circoscrizione a cui l'Albo stesso si riferisce, al Pubblico Ministero presso le autorità giu­diziarie suddette, alle Camere di commercio, indu­stria e agricoltura e alla Segreteria del Consiglio Nazionale dei Geometri di cui all'art. 15.

Agli uffici a cui deve trasmettersi l'Albo, a termini del precedente comma, sono comunicati altresì i prov­vedimenti individuali di iscrizione e cancellazione dall'Albo, nonché di sospensione dall'esercizio della professione.

Art. 9

II Consiglio rilascia ad ogni iscritto apposita atte­stazione. La iscrizione in un Albo ha effetto per tutto il territorio della Repubblica.

Art. 10

La cancellazione dall'Albo, oltre che per motivi di­sciplinari, giusta l'articolo seguente, è pronunciata dal Consiglio, su domanda o in seguito a dimissioni dell'interessato, ovvero d'ufficio o su richiesta del Procuratore della Repubblica, nei casi:

a)        di perdita della cittadinanza o del godimento dei diritti civili

b)         di trasferimento dell'iscritto in un altro Albo.

Art. 11

Le pene disciplinari che il Consiglio può applicare, per gli abusi e le mancanze che gli iscritti abbiano commesso nell'esercizio della professione, sono:

a) l'avvertimento;

b) la censura;

e)la sospensione dall'esercizio professionale per un tempo non maggiore di sei mesi;

d) la cancellazione dall'Albo.

L'avvertimento è dato con lettera raccomandata a firma del Presidente del Consiglio.

La censura, la sospensione e la cancellazione sono notificate al colpevole per mezzo di ufficiale giudizia­rio. (1)

Art. 12

L'istruttoria che precede il giudizio disciplinare, può essere promossa dal Consiglio su domanda di par­te, o su richiesta del Pubblico Ministero, ovvero d'uf­ficio, in seguito a deliberazione del Consiglio, ad ini­ziativa, di uno o più mèmbri.

Il Presidente del Consiglio, verificati sommaria­mente i fatti, raccoglie le opportune informazioni e, dopo di aver inteso l'incolpato, riferisce al Consiglio, il quale decide se vi sia luogo a procedimento discipli­nare.

In caso affermativo, il Presidente nomina il relato­re, fissa la data della seduta per la discussione e ne in­forma almeno dieci giorni prima l'incolpato, affinchè possa presentare le sue giustificazioni sia personal­mente, sia per mezzo di documenti.

Nel giorno fissato il Consiglio, sentiti il rapporto del relatore e la difesa dell'incolpato, adotta le proprie decisioni.

Ove l'incolpato non si presenti o non faccia perve­nire documenti a sua discolpa, ne giustifichi un legitti­mo impedimento, si procede in sua assenza.

Art. 13

Nel caso di condanna alla reclusione, il Consiglio, secondo le circostanze, può eseguire la cancellazione dall'Albo o pronunciare la sospensione. Quest'ultima ha sempre luogo ove sia stato rilasciato mandato di cattura e fino alla sua revoca.

Qualora si tratti di condanna, che impedirebbe la i-scrizione, è sempre ordinata la cancellazione dal­l'Albo.

Art. 14

Colui che è stato cancellato dall'Albo può a sua ri­chiesta essere riammesso, quando siano cessate le ra­gioni che hanno motivato la sua cancellazione.

Se la cancellazione è avvenuta a seguito di condan­na penale, la domanda di nuova iscrizione non può es­sere fatta che quando siasi ottenuta la riabilitazione, giusta le norne del Codice di procedura penale.

Se la cancellazione è avvenuta in seguito a giudi­zio disciplinare per causa diversa da quella indicata nel comma precedente, l'iscrizione può essere chiesta quando siano decorsi due anni dalla cancellazione dal­l'Albo.

Se la domanda non è accolta, l'interessato può ri­correre in conformità dell'articolo seguente.

Art. 15

Le decisioni del Consiglio, in ordine alla iscrizione e alla cancellazione dall'Albo, nonché ai giudizi disci­plinari, sono notificate agli interessati, mediante lette­ra raccomandata con ricevuta di ritomo, salva la di­sposizione dell'art. 11, comma 3°, per quanto concer­ne la notificazione di decisioni che pronunziano i provvedimenti disciplinari ivi indicati.

Contro le decisioni anzidetto, entro 30 giorni, dalla notificazione è dato ricorso, tanto all'interessato quan­to al Procuratore della Repubblica, al Consiglio Nazionale dei Geometri.

Contro le decisioni del Consiglio Nazionale è am­messo ricorso alle Sezioni unite della Corte Suprema di Cassazione per incompetenza o eccesso di potere.

(1) Seguiva un altro comma, non riprodotto perché riguardante il vecchio ordinamento sindacale.



Pagina precedente Pagina:: 2/5 Pagina successiva

 

|  Benvenuto  | 

Il Presidente
Il Presidente Dott.Geom. Giuseppe Preiti

Dott. Geom. Giuseppe Preiti e tutto il consiglio
Consiglio dell'ordine: Il Presidente Geom. Giuseppe Preiti, Geom. Ariotta Domenico, Geom. Barbieri Pasquale, Geom. Carnovale Domenico, Geom. Impellizzeri Antonino, Geom. La Valle Nicola Luigi, Geom. Piro Biagio.

vi danno il benvenuto e Vi augurano buona navigazione


Si informa che il Presidente

riceve tutti i martedì e giovedì dalle ore 10.00 alle ore 13.00
o per e-mail
pinopreiti.geom@libero.it

Il Delegato di cassa

tutti i martedì dalle ore 10.00 alle ore 13.00.


Consiglio di disciplina.

Consiglio di Disciplina

Fondazione Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime








|  Diario News  | 


 « Febbraio, 2020 » 
12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829

|  Menu Categorie  | 


|  Articoli precedenti  |